Preghiera Mariana

La preghiera mariana è una delle forme popolari di preghiera più sentita. Tradizionalmente è il mese di maggio quello dedicato alla Madonna. Le note primaverili di questo mese richiamano un inno alla vita, quasi metafora di una primavera spirituale, un risveglio che attraverso la preghiera comune fa prenderci carico delle preghiere e delle attese di tutti coloro che in quel momento pregano assieme.

Gli appuntamenti nella comunità pastorale sono infatti principalmente comunitari:

  • il rosario nei cortili
  • la recita quotidiana pomeridiana del rosario nella chiesa di Senaghino
  • il rosario comunitario nelle serate del 13 maggio a Castelletto e il 31 maggio a Senago
  • il pellegrinaggio decanale di fine mese

Le preghiere a Maria

  • Angelus: è una preghiera in ricordo del mistero dell’Incarnazione. Il nome deriva dalla parola iniziale del testo in latino, Angelus Domini nuntiavit Mariae.
  • Regina Coeli: il Regina Coeli è una gioiosa preghiera che viene rivolta a Maria, madre del Risorto. Viene tradizionalmente cantata o recitata nel tempo pasquale cioè dalla domenica di Pasqua fino al giorno di Pentecoste in sostituzione dell’Angelus.
  • Magnificat: è il cantico di lode levato a Dio dalla Madonna nell’ occasione della visita ad Elisabetta incinta del Battista.

L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio mio salvatore, perché ha guardato l’umiltà della sua serva. D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente e Santo è il suo nome: di generazione in generazione la sua misericordia si stende su quelli che lo temono. Ha spiegato la potenza del suo braccio ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore; ha rovesciato i potenti dai troni ha innalzato gli umili; ha ricolmato di beni gli affamati ha rimandato i ricchi a mani vuote. Ha soccorso Israele suo servo ricordandosi della sua misericordia come aveva promesso ai nostri Padri ad  Abramo e alla sua discendenza per sempre.