CARITAS

La Caritas parrocchiale è l’organismo pastorale che ha il compito di animare, coordinare e promuovere la testimonianza della carità nella comunità e ha funzione prevalentemente pe­dagogica. Tale funzione è finalizzata all’acquisizione di consapevolezza sulla testimonianza della carità da parte di ciascun battezzato e della comunità nel suo insieme; consapevolezza non teorica, ma tradotta in vita vissuta con la disponibilità e il servizio, la prossimità e l’ospitalità, il dono di sé e dei propri beni, l’attenzione alle necessità del vicino di casa come ai grandi problemi del mondo, la passione per la pace e la giustizia. La Caritas non ha il compito di occuparsi direttamente dei poveri, ma di cambiare il cuore della comunità perché ognuno senta come propri i problemi del territorio e del mondo.

La Caritas parrocchiale è chiamata a svolgere, nella progressiva consapevolezza del suo ruolo pedagogico verso l’intera comunità, i seguenti compiti:

A. Educazione alla testimonianza comunitaria della carità

Essa sensibilizza la comunità parrocchiale alla testimonianza della carità e all’impegno per la giustizia e la pace, in fe­deltà al precetto evangelico della carità, così che la comunità ne faccia esperienza concreta e quotidiana e impari a servire il suo Signore presente nei poveri. In questo compito la Caritas deve aiutare a superare la mentalità assistenziale per aprirsi alla carità evangelica in termini di prossimità e condivisione.

B. Animazione, promozione e formazione

Suscita proposte intelligenti ed efficaci volte a favorire la comprensione e l’attivazione del collegamento vitale tra l’annuncio della Parola, la celebrazione dei sacramenti e la testimonianza della carità; in altre parole si pone al servizio della crescita di una pastorale unitaria e organica tra catechesi, liturgia e carità.

Promuove, in collaborazione con i vari ambiti pastorali, percorsi formativi perché ogni componente della vita parrocchiale (catechisti, animatori della liturgia, operatori della pastorale familiare, giovanile, confraternita, gruppo scout) esprima la carità secondo la propria specificità e le diverse necessità. Anima il volontariato e assicu­ra ai volontari adeguata formazione spirituale e operativa.

Propone iniziative, interventi, opere e servizi-segno di cui si ravvisi la necessità, sostiene strutture e servizi perché siano sempre più capaci di diffondere e praticare cultura di solidarietà.

Favorisce la diffusione di stili di vita improntati all’accoglienza, all’ospitalità, al dono di sé.

C. Conoscenza delle povertà

Attenta alla vita della gente e radicata in un territorio, la Caritas ha il compito della conoscenza concreta, puntuale e coraggiosa delle condizioni di difficoltà e di bisogno esistenti all’interno della vita della comunità. L’intento non è quello del semplice monitoraggio dei bisogni da assistere, ma quello di comprendere e sostenere le persone con problemi, di esaminare i fenomeni di emarginazione ed esclusione e le relative cause, al fine di disinnescare i meccanismi di insensibilità ed egoismo individuale e collettivo. In altri termini, con lo sguardo di Cristo che si incarna nella nostra vita e ci rende figli di Dio, la Caritas parrocchiale ha il compito di rileggere le situazioni e il valore della vita delle persone. A tale scopo essa svolge opera di informazione e sensibilizzazione intorno ai problemi e le povertà su scala mondiale; inoltre studia e propone forme di coinvolgimento e risposta di fronte ai bisogni e alle povertà del territorio.

D. Coordinamento e collaborazione

La Caritas parrocchiale ha infine il compito di coordinare iniziative di carità già esistenti in parrocchia (dal volontariato ai servizi socio-assistenziali), senza sostituirsi a nessuna di esse, ma ponendosi come punto di riferimento comunitario per un migliore e più consapevole servizio. Essa collega e coordina gruppi, associazioni e iniziative ecclesiali nel campo della carità perché siano percepite come espressione dell’unica Chiesa; collabora, nel rispetto della propria e altrui identità, con altre iniziative e proposte di promozione umana; proprio perché la Caritas parrocchiale è segno di comunione di tutta la comunità dei credenti, essa mantiene sempre un rapporto vivo con la Caritas diocesana, in termini di coordinamento, consultazione e collaborazione, coinvolgimento nelle proposte formative, apertura alle esigenze più ampie della Chiesa locale, alle attese del territorio e del mondo intero.

Centro di Ascolto

distribuzione generi alimentari e di prima necessità

Senago – Via San Bernardo 1
Castelletto – Via don Frigerio

Telefono :02 99 48 32 57

email: caritassenago@hotmail.it
a Senago il martedì e il venerdì dalle ore 14.30 alle 16.30
a Castelletto il sabato dalle ore 15.00 alle ore 18.00